News

Mercoledì, 08 Aprile 2020 08:39

La videoconferenza ai tempi del coronavirus

La videoconferenza ai tempi del coronavirus

Lo smart working è diventato una realtà piuttosto velocemente. E la nuova abitudine di collegarci da casa con il mondo esterno per portare avanti le nostre attività, per frequentare le lezioni scolastiche e per "incontrare" parenti ed amici ci ha fatto scoprire nuovi strumenti digitali che ci aiutano a farlo. Scopriamo in primis quella che è diventata la piattaforma di videoconferenze online più scaricata, ma anche possibili alternative.

ZOOM

L'app di videoconferenza Zoom è diventata un mezzo molto popolare per tenersi in contatto in un mondo sempre più isolato durante la pandemia di coronavirus, sia per incontri personali che professionali., grazie alla sua facilità di utilizzo e alll’intuitività dell’interfaccia. L’accesso alla piattaforma è totalmente gratuito e può essere effettuato direttamente dal browser se ci si trova al pc o tramite dispositivi mobili scaricando la app che gira su entrambi i sistemi operativi iOS e Android.

Con la versione gratuita alle chiamate di gruppo posso accedere sino a 100 persone e il tempo a disposizione per ogni videoconferenza è di 40 minuti, mentre se si è solo in due il tempo è illimitato.
Per coinvolgere i partecipanti non è necessario essere già connessi (aspetto molto importante che lo differisce da Skype), ma basta inviare il link di invito tramite email o qualsiasi tipo di messaggio digitale.

Con le versioni a pagamento accessibili tramite un abbonamento mensile, invece, il numero di partecipanti ammessi sale sino 1.000 (versione Enterprise Plus), il tempo delle conversazioni diventa sempre illimitato così come lo spazio per l’archiviazione delle registrazioni, oltre a poter accedere ad alcuni strumenti di controllo, come la possibilità di silenziare il microfono di altri partecipanti o creare un link di invito personalizzato.

Ma Zoom è anche uno strumento preferiro per la didattica a distanza in questo momento di crisi, e l'azienda ha preso la decisione di offrire a tutte le scuole che si trovano nei paesi maggiormente colpiti dalla repentina diffusione del coronavirus ( Italia inclusa) la possibilità dell’utilizzo gratuito a tempo illimitato.  Per accedere al servizio basta registrare la propria scuola sul form.

MIGLIORI ALTERNATIVE

Tutte le app prese in considerazione hanno versioni gratuite ed alcune offrono un accesso temporaneo a funzionalità aggiuntive per coloro che attualmente lavorano da casa o che desiderano controllare amici e parenti online.

No abbiamo incluso,  Facebook, WhatsApp e FaceTime, che consentono di effettuare chat video, ma richiedono che tutti i partecipanti siano membri (Facebook, WhatsApp) o che tutilizzino un tipo specifico di dispositivo (FaceTime, che è solo per Apple).

L'elenco seguente include invece le applicazioni più conosciute che  consentono di partecipare alle videoconferenze senza dover effettivamente registrarsi all'app.


skype
SKYPE MEET NOW

Skype è stata la piattaforma di riferimento per le conversazioni one-to-one da quando la versione beta è stata rilasciata nel 2003. La sua funzione Meet Now (a cui si accede scegliendo il pulsante "Meet Now" sul lato sinistro dell'app) consente la videoconferenza;  il numero massimo di partecipanti può variare, a seconda della piattaforma e del dispositivo.

CARATTERISTICHE 
Registra la chiamata per un massimo di 30 giorni
Può sfocare lo sfondo (se hai l'app)
Condividi presentazioni


cisco
CISCO WEBEX

Webex è un'app di videoconferenza in circolazione dagli anni '90; è stato acquisito da Cisco nel 2007. Sebbene sia  principalmente conosciuta come un'applicazione aziendale e continui a concentrarsi sul servizio alle aziende, ha una versione gratuita abbastanza ampia che vale la pena provare. Per l'attuale emergenza, ha ampliato le funzionalità della versione freemium da 50 a 100 partecipanti, eliminato il limite di 40 minuti per le riunioni e aggiunto le capacità di chiamata.

CARATTERISTICHE 
Fino a 100 partecipanti
Tempi illimitati per ogni incontro
Chiamata per l'audio


starleaf
STARLEAF

StarLeaf; è una piattaforma per grandi aziende, ma ora offre gratuitamente i suoi prodotti video e di messaggistica di base per coloro che cercano di rimanere in contatto durante la pandemia.

CARATTERISTICHE 
Fino a 20 partecipanti
Quarantasei minuti per ogni riunione


jitsi
JITSI MEET

Jitsi Meet è una piattaforma open source che  consente di incontrarsi facilmente online semplicemente navigando sul sito e facendo clic su "Vai". Se sei più tecnicamente preparato, puoi crearne uno tuo tramite Jitsu Videobridge, ma la maggior parte delle persone apprezzerà la versione web veloce, che offre molte funzionalità presenti in app più famose, come chat, registrazione di sessioni (su Dropbox ) e la capacità di "espellere" i partecipanti indisciplinati.

CARATTERISTICHE
Fino a 75 partecipanti (fino a 35 per la migliore esperienza)
Chat pubblica o privata
Può sfocare lo sfondo (attualmente in beta)
Si integra con Slack, Google Calendar e Office 365


whwreby
WHEREBY

La versione gratuita è piuttosto limitata rispetto ad altre citate; permette l'uso di una singola sala riunioni con un massimo di quattro partecipanti, insieme alla possibilità di bloccare le stanze (i partecipanti devono "bussare" per ottenere l'ingresso). Ogni stanza ha il suo URL ed ha anche una funzione di chat, che consente di condividere uno schermo, disattivare l'audio o espellere gli utenti. Inoltre ha alcune emoji divertenti. 

CARATTERISTICHE
Fino a quattro partecipanti in versione gratuita
Condivisione dello schermo
Integrazione YouTube
Possibilità di "chiudere" le stanze


hangouts
HANGOUTS

Google Hangouts  è ancora disponibile, sebbene non sia pubblicizzato dall'azienda, che attualmente sta spingendo Hangouts Meet per gli utenti di G Suite e i clienti aziendali..
Si può utilizzare Hangouts per chat video con un massimo di 10 persone . Non ci sono molte funzionalità aggiuntive. Si possono aggiungere messaggi di testo e condividere schermate, ma questo è tutto. E' comunque una soluzione una soluzione facile e veloce.

CARATTERISTICHE
Fino a 10 partecipanti
Le conversazioni vocali possono avere fino a 150 partecipanti


 

ALTRE ALTERNATIVE

Esiste una vasta gamma di altre alternative a Zoom, ma alcune non hanno una versione gratuita.

Una menzione speciale dovrebbe essere fatta su Houseparty, una popolare app consumer che consente a otto persone di usare una stanza virtuale per chattare. In effetti, chiunque può entrare nella sessione online di un amico senza un invito (anche se puoi "bloccare" la tua stanza per prevenire intrusi). Tuttavia, richiede che tutti i partecipanti si registrino per poterlo utilizzare - e la registrazione include nome, indirizzo e-mail, data di nascita e numero di telefono. Quindi non l'abbiamo incluso tra i nostri consigli.

SLACK
Slack è principalmente impostato per la chat di testo, ma dà anche la possibilità di effettuare chiamate vocali e video. Se si  utilizza la versione gratuita, si può effettuare una videochiamata ad una sola persona. 

MICROSOFT TEAMS
Microsoft Teams è stato ovviamente creato come concorrente di Slack. Poiché fa parte dell'ecosistema di applicazioni Microsoft, è una buona idea se si desidera, per esempio, collaborare a vari documenti di Office e offre funzionalità di videoconferenza. Attualmente, Microsoft offre agli educatori e a coloro che pagano per G Suite la possibilità di utilizzare Office 365 E1 gratuitamente per sei mesi . Le persone che usano semplicemente Gmail o altre app gratuite vengono dirottate su Skype

Letto 2328 volte

SEI INTERESSATO A QUESTO ARGOMENTO ?

Richiedi un preventivo gratuito o un SEO Audit Tecnico del tuo sito web.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter di As WebAgency Padova per ricevere direttamente le nostre news.
Nessuna connessione internet